Nota su incontro con delegazione saudita SAGIA

Il 23 febbraio 2018 Assomineraria ha incontrato una delegazione saudita composta da Mashhor Ali Alali, addetto commerciale in Italia del Ministero del Commercio e degli Investimenti, e Yousef Al Olayan, Metals & Mining Sector Director di SAGIA (Saudi Arabian General Investment Authority). L’incontro è stato organizzato con il supporto di ICE a Roma e a Riyadh. Da parte di Assomineraria erano presenti i rappresentanti di cinque aziende associate al Settore Beni e Servizi (Geolog, Newpark Drilling Fluids, RINA, SIAD e Sicim), oltre al DG e ai Direttori di Settore.

Dalla presentazione da parte della delegazione è emerso che:

  • l’Arabia Saudita sta lanciando un vasto programma di investimenti per diversificare l’economia nazionale, nell’ottica della politica di rinnovamento rappresentata dal progetto Vision 2030;
  • la nuova leadership saudita intende aprire il Paese alla collaborazione, a tutto campo, con le imprese di tutto il mondo;
  • l’Italia è uno dei Paesi cui si guarda con grande interesse per i livelli di alta qualità raggiunta dal suo sistema di imprese;
  • il progetto saudita si rivolge a 360° a tutti i settori industriali, dall’energia tradizionale a quella delle rinnovabili, con particolare interesse per i minerali solidi non energetici;
  • sono previste una serie di azioni lungo la catena del valore di diverse risorse minerarie. Obiettivo l’incremento del PIL derivato dal Mining, dagli attuali 20B$ ad oltre 70B$ in meno di 20 anni. Il Paese è, infatti, molto ricco di minerali e vanta già ottimi risultati nella produzione di materia prima per cemento e ceramica.

Assomineraria, da parte sua, ha illustrato il turnover dei settori produttivi rappresentati, sottolineandone sia l’organicità della catena del valore che i principali punti di forza: capacità di operare in ambienti complessi, innovazione tecnologica, sviluppo del contenuto locale, education/training. Ha inoltre evidenziato che è stato riscontrato, soprattutto per il Settore Beni e Servizi, un forte interesse nel Paese, sia da parte di aziende già presenti nel territorio saudita sia da parte di aziende che si stanno avvicinando al Paese.

La delegazione saudita ha mostrato un grande interesse per il know-how tecnologico rappresentato dalle nostre aziende ed è disponibile a una futura collaborazione nell’ambito delle nuove misure che il Paese ha messo in atto per attrarre investimenti esteri (finanziamenti diretti, incentivi, eliminazione dell’obbligo di local partners, etc).

Infine, i rappresentanti del Ministero del Commercio e degli Investimenti e di SAGIA si sono resi personalmente disponibili per (i) l’organizzazione di ulteriori incontri più specifici e (ii) per aiutare a risolvere eventuali criticità incontrate da operatori già presenti nel Paese.