Codice etico

 

(approvato dall’Assemblea Generale il 10 dicembre 2003)

 

PREMESSA

 

Gli imprenditori associati (“Associati”) nell’Associazione Mineraria Italiana (“Assomineraria”) svolgono, per le dimensioni e l’importanza delle proprie attività, un ruolo rilevante rispetto al mercato, allo sviluppo economico e al benessere delle comunità in cui sono presenti, operando in contesti istituzionali, economici, politici, sociali e culturali in continua e rapida evoluzione.

Il Codice Etico (“Codice”) è importante per definire con chiarezza l’insieme dei valori che gli Associati riconoscono, accettano e condividono e l’insieme delle responsabilità che gli Associati e l’Assomineraria assumono verso l’interno e verso l’esterno.

L’osservanza del Codice da parte degli Associati è di importanza fondamentale per il buon funzionamento, l’affidabilità e la reputazione degli Associati stessi e dell’Assomineraria, fattori che costituiscono un patrimonio decisivo per il successo dell’impresa e dell’associazione.

Il Codice è portato a conoscenza di tutti coloro con i quali l’Assomineraria intrattiene relazioni d’affari o istituzionali.

 

PRINCIPI

  1. L’integrità morale è un dovere costante di tutti gli Associati e caratterizza i comportamenti di tutta l’Assomineraria.
  2. Tutte le attività degli Associati devono essere svolte, nell’osservanza della legge, sulla base dei principi di onestà, correttezza, trasparenza, efficienza, leale concorrenza e responsabilità, e nel rispetto dei diritti umani.
  3. I rapporti di affari e con le Istituzioni e i rapporti tra gli Associati, a tutti i livelli, devono essere improntati a criteri e comportamenti di correttezza, collaborazione, buona fede e di rispetto dei principi di lealtà e di apertura al mercato.
  4. Gli Associati perseguono il proprio successo d’impresa sui mercati attraverso l’offerta di prodotti e servizi di qualità a condizioni competitive e nel rispetto dei diritti e interessi legittimi di clienti, dipendenti, azionisti, partner commerciali e finanziari e delle collettività in cui gli Associati sono presenti.
  5. Pratiche di corruzione, favori illegittimi, comportamenti collusivi, sollecitazioni, dirette e/o attraverso terzi, di vantaggi personali e di carriera per sé o per altri, sono proibite. Non è consentito corrispondere né offrire, direttamente o indirettamente, pagamenti e benefici materiali a terzi, pubblici ufficiali o privati, per influenzare o compensare un atto del loro ufficio.
  6. Nei rapporti di appalto, di approvvigionamento e, in genere, di fornitura di beni e/o servizi, gli Associati sono impegnati a osservare le normative vigenti per la selezione e la gestione dei rapporti tra committente e fornitori, a osservare le condizioni contrattualmente previste, e a mantenere un dialogo franco e aperto, in linea con le buone consuetudini commerciali.
  7. Gli Associati e l’Assomineraria ritengono la trasparenza contabile e l’esercizio del controllo interno un valore da perseguire e fondato sulla verità, accuratezza e completezza dell’informazione di base per le relative registrazioni contabili.
  8. Le risorse umane sono elemento indispensabile per l’esistenza dell’impresa. Gli Associati e l’Assomineraria sono impegnati a sviluppare le capacità e le competenze di ciascun dipendente affinché l’energia e la creatività dei singoli trovi piena espressione, offrendo a tutti i lavoratori un trattamento equo senza discriminazione alcuna.
  9. È fondamentale sia la tutela delle condizioni di lavoro sia la protezione dell’integrità psico-fisica del lavoratore, nel rispetto della sua personalità morale, evitando molestie di alcun tipo, illeciti condizionamenti o indebiti disagi, sia il mantenimento di un clima di reciproco rispetto della dignità, dell’onore e della reputazione di ciascuno.
  10. La tutela della salute e della sicurezza dei dipendenti, dei collaboratori esterni, dei clienti e delle comunità interessate è impegno inderogabile degli Associati nell’ambito delle proprie attività, che debbono essere gestite nel pieno rispetto della normativa vigente in materia di prevenzione e protezione.
  11. Gli Associati e l’Assomineraria sono impegnati a contribuire allo sviluppo e al benessere delle comunità in cui operano con l’obiettivo di garantire la tutela dell’ambiente e la prevenzione dell’inquinamento, riducendo l’impatto ambientale delle attività.
  12. Gli Associati e l’Assomineraria sono impegnati a promuovere e contribuire allo sviluppo, a tutti i livelli della propria attività, di una cultura caratterizzata dalla consapevolezza e dall’orientamento alla responsabilità sociale dell’impresa.

DESTINATARI

 

Le norme del Codice si applicano senza eccezione agli Associati e a tutti coloro che operano per il conseguimento degli obiettivi dell’Assomineraria.

L’Assomineraria si impegna a:

  • predisporre adeguati strumenti di informazione, prevenzione e controllo, promuovendo la trasparenza delle operazioni e dei comportamenti posti in essere.
  • facilitare e promuovere la conoscenza del Codice da parte degli Associati, assicurando, anche attraverso il Collegio dei Probiviri, la massima diffusione, l’approfondimento e l’aggiornamento del Codice al fine di adeguarlo all’evoluzione della società civile e delle normative di rilevanza per il Codice stesso.

I vertici associativi sono tenuti a osservare i contenuti del Codice nel fissare gli obiettivi dell’Associazione, nel proporre e realizzare le azioni utili a rappresentare e ad accrescere i valori e gli interessi degli Associati e dell’Assomineraria, nel dare concretezza ai valori e ai principi contenuti nel Codice, rafforzando la fiducia, la coesione e lo spirito associativo dell’Assomineraria.

Tutti coloro che operano per il conseguimento degli obiettivi dell’Assomineraria, nel dovuto rispetto della legge e delle normative vigenti, adeguano le proprie azioni e i propri comportamenti ai principi, agli obiettivi e agli impegni previsti dal Codice.

Nei confronti di terzi, gli Associati e l’Assomineraria, in ragione delle loro competenze, cureranno di informarli adeguatamente circa gli impegni ed obblighi imposti dal Codice e di esigere il rispetto degli obblighi che riguardano direttamente la loro attività, anche adottando le opportune iniziative interne e, se di propria competenza, esterne in caso di mancato adempimento da parte di terzi dell’obbligo di conformarsi alle norme del Codice.

Ciascun Associato è tenuto a conoscere il Codice, a contribuire attivamente alla sua attuazione e a segnalarne tempestivamente eventuali carenze o possibili violazioni, anche collaborando con il Collegio dei Probiviri.

È richiesta a ciascun Associato l’adesione alle norme contenute nel Codice, con l’impegno ad astenersi da comportamenti contrari a tali norme.

L’osservanza delle norme del Codice deve considerarsi parte essenziale delle obbligazioni degli Associati. La violazione delle norme del Codice potrà costituire inadempimento alle obbligazioni primarie del rapporto associativo, con ogni conseguenza di legge, anche in ordine alla conservazione del rapporto associativo.

Per la piena osservanza del Codice ciascun Associato potrà rivolgersi direttamente al Collegio dei Probiviri.

Ogni comportamento contrario alla lettera e allo spirito del Codice sarà sanzionato, dai vertici associativi su proposta del Collegio dei Probiviri.

Collegio dei Probiviri

 

L’Assomineraria ha istituito statutariamente l’organo del “Collegio dei Probiviri”.
Con riferimento al Codice, il Collegio dei Probiviri ha il compito di:

  • esaminare le notizie di possibili violazioni del Codice, promuovendo le verifiche più opportune;
  • informare i vertici associativi dei risultati delle verifiche rilevanti, proponendo l’assunzione delle misure opportune;
  • proporre ai vertici associativi le iniziative utili per la maggiore diffusione e l’aggiornamento del Codice.

Nello svolgimento dei suoi compiti il Collegio dei Probiviri si avvale delle strutture dell’Assomineraria.